Nicola Mattina presso la sede di Talent Garden a Roma

Devo essere totalmente onesto con me stesso: era (ormai diverso) tempo che mi stavo chiedendo come fosse possibile che Talent Garden, il più innovativo progetto di coworking europeo in circolazione, non avesse ancora aperto una sede nella città che, con tutto il rispetto per Milano e la milanesità, oggi come oggi è l’unica speranza vera e concreta di rinnovamento per il nostro Paese.

Con piacere una risposta me l’ha data l’amico Nicola Mattina, mente e founder insieme ad Emanuele Pepe e all’onnipresente Davide Dattoli che di Talent Garden è l’ideatore principe, presentandomi Roma Talent Garden Poste Italiane.

Ma non rubo spazio alle parole di Nicola, che vi trascrivo qui come sempre:

 

Ciao Nicola! Finalmene Talent Garden è a Roma …

Direi che non potevamo mancare. Anzi, considerando che il primo Talent Garden ha aperto a Brescia quattro anni fa, molti ci dicono che ci abbiamo messo anche troppo. Ma noi ci tenevamo a trovare una sede adeguata alla Capitale e la pazienza ci ha premiato. Grazie all’accordo con Poste Italiane e Digital Magics, il primo campus di Talent Garden a Roma apre a due passi da piazza Mazzini al 2° piano dello storico palazzo delle Poste.
Si tratta di uno spazio di oltre 1.000 metri quadri, che ospiterà più di 100 tra innovatori, imprenditori e professionisti del digitale e in cui Poste Italiane svolgerà una parte molto importante del proprio programma di open innovation e di trasformazione digitale.

 

Quali sono le caratteristiche di questo coworking?

Talent Garden ha una formula di coworking originale rispetto alle altre soluzioni che si trovano sul mercato. Innanzitutto, noi siamo una vera e propria community di innovatori, imprenditori e professionisti del digitale. Scegliere di lavorare in uno dei nostri campus, quindi, offre molti benefici che vanno ben oltre l’uso di una scrivania. I nostri spazi sono progettati per stimolare la condivisione, sono aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno. Ospitiamo centinaia di eventi, organizziamo migliaia di ore di formazione all’anno prodotte dalla nostra Tag Innovation School o da partner, grazie al nostro azionista Digital Magics aiutiamo le grandi aziende a progettare e realizzare con successo programmi di open innovation. In quattro anni, siamo partiti da un piccolo coworking in una città di provincia e stiamo diventando un vero e proprio ecosistema europeo dell’innovazione digitale.

 

Quali sono le attività previste per la Capitale?

Stiamo mettendo in piedi un ricchissimo programma di attività. Grazie alla Tag Innovation School, sicuramente faremo moltissima formazione. Abbiamo già iniziato i corsi di coding per i bambini dai 7 ai 14 anni. Presto porteremo i master per gli adulti focalizzandoci sul growth hacking, ossia le tecniche di marketing che usano le startup digitali di maggior successo, e sui coding camp, ovvero corsi intensivi di tre mesi per imparare a programmare partendo da zero. E poi non mancheranno gli hackathon e gli eventi organizzati in collaborazione con le aziende, a partire da quelli promossi da Poste Italiane.

 

Chi ci sarà?

I nostri residenti sono startup, piccole agenzie e freelance. Volendo fare i nomi di alcune startup, posso citare Deliveroo (consegna il cibo a domicilio), Scuter (hanno inventato uno speciale scooter per il noleggio cittadino), Med in Action (visite mediche a domicilio per gli stranieri), Stamplay (tool per sviluppatori software). Ci sarà la sede romana di Digital Magics (il più grande business incubator europeo) e, ovviamente, Poste Italiane avrà una presenza costante nello spazio con l’obiettivo di sviluppare il proprio programma di open innovation.

 

Roma Talent Garden Poste Italiane

 

Potete trovare Roma Talent Garden su Facebook e presto anche sugli altri social.

Perchè non ci fate un pensierino anche voi?

Articoli correlati:

« »