E’ notizia fresca di stampa che Telecom Italia ha soppiantato nel 2011 Eni nella speciale classifica creata da KWD Webranking (prima chiamata H&H Webranking) che premia ogni anno i migliori siti internet istituzionali delle società europee.

Telecom, quindi, batte Eni (ora seconda in classifica) 89 ad 87. Terzo in classifica è il sito internet del colosso tedesco BASF, seguito da quello della spagnola Repsol e della svedese SCA qui l’intera classifica europea.

Considerando solo le società italiane, questa la classifica.

Già vincitore nel 2007, il sito web di Telecom Italia riesce nel 2011 a battere quello di Eni grazie ad una forte presenza nei social media e ad una forte interattività con i propri visitatori. In particolare, il progetto di comunicazione integrata lanciato nel 2008 attraverso il blog denominato AVoiComunicare presenta diversi problemi legati alla Corporate Social Responsibility e rappresenta un buon esempio di stimolo da parte dell’azienda punto verso lo sviluppo di una forma di discussione online aperta su molte tematiche di interesse comune. Oltre a questo, Telecom Italia riesce a trasmettere la sensazione di riuscire a comprendere i bisogni dei suoi target di riferimento, questo attraverso un sito internet aziendale particolarmente ricco di contenuti.

Insomma, almeno in questo in Europa riusciamo ad essere primi in classifica – buon segno per il prossimo futuro?

 

Articoli correlati:

« »