Diciamocelo, quante delle signore o signorine qui presenti non avrebbero mai sognato di ricevere dall’uomo dei propri sogni un gioiello con un messaggio unico e speciale che possa essere ascoltato solo dal possessore del gioiello in questione?

Forse in passato questa sarebbe stata utopia ma oggi, grazie alle idee e la creatività di Makoo, quello che si prospettava come un sogno è ormai una splendida e funzionale realtà.

Cosa pensa però concretamente Federico, uno dei due soci fondatori di Makoo, della propria attività? Sentiamolo direttamente dalle sue parole:

 

Makoo è una società innovativa, che punta a consolidare la propria posizione nel settore del tecno-fashion. Com’è nata l’idea e come si è sviluppata?

Il progetto Makoo nasce nell’Aprile 2013, all’interno di InnovAction Lab. I soci fondatori siamo io, Federico De Simone (ingegnere civile con una grande passione per il fashion, la moda e il business) e Giulio Galassi (premiato designer, laureato presso l’ISIA di Roma, una delle più importanti scuole di design in Italia). L’idea di base era quella di avvalersi delle moderne tecnologie (software generativi, Stampa 3D, realtà aumentata) al fine di creare, per i nostri clienti, un’esperienza d’acquisto gratificante, creativa, ma sopratutto semplice ed immediata. Makoo, infatti, non è solo un gioiello personalizzato. È un vero e proprio servizio, un’esperienza emotiva oltre che di progettazione e creazione. A solo un anno di vita, abbiamo già ricevuto numerose attenzioni e riconoscimenti: terza startup classificata in occasione della finale di InnovAction Lab, presentata alla Maker Faire 2013 di Roma, selezionata per l’Alpha Program al Web Summit di Dublino e per rappresentare i makers italiani in occasione dell’Italian Innovation Day in Silicon Valley.

 

Il vostro payoff Materialize your emotion è fortemente rappresentativo della vostra vision aziendale. In cosa consiste l’elevato valore simbolico ed emozionale vantato dai gioielli Makoo?
Makoo, come dicevo poco fa, è una vera e propria esperienza creativa. Il principale strumento di personalizzazione è un input vocale (pensato per essere un messaggio d’amore, un pensiero, una dedica) che verrà elaborato da un particolare algoritmo in grado di convertire il suono in una forma digitale 3D. Solo il possessore dell’anello avrà la possibilità di ascoltare il messaggio che l’ha generato. Questa esclusività, garantita da un codice segreto inciso all’interno del gioiello, renderà l’accessorio unico, intimo e altamente simbolico.

 

Il vostro modello di produzione si avvale di tecnologie innovative e, al tempo stesso, di tecniche artigianali tradizionali. In che modo Makoo contribuisce alla tutela ed allo sviluppo del settore manifatturiero classico?

La stampa 3D è una tecnologia che sta rivoluzionando il mondo del design e della creatività. Gli artigiani sono visti al tempo stesso sia come una categoria a rischio che come una figura centrale nell’industria del futuro. Makoo è un esempio evidente di quanto l’esperienza manifatturiera, nel nostro caso quella orafa, non abbia nulla da temere dal progresso tecnologico. Nel nostro caso, la stampa 3D è indispensabile per la realizzazione di stampi in cera ad elevata definizione, ma le nostre dinamiche produttive non possono e sopratutto non vogliono prescindere dalle tecniche artigianali di fusione a cera persa. Il progresso non si può fermare, ma si può cavalcare. Noi di Makoo cerchiamo di farlo nel modo giusto, credendo nel nostro paese, nella salvaguardia delle eccellenze e in un futuro sostenibile, sotto tutti i punti di vista.

 

 

Trovate Makoo su Twitter, Facebook, Pinterest ed Instagram.

Pronti a farvi conquistare dal suo tecno-fashion unico?!?!???

 

Articoli correlati:

« »