Diciamo la verità, chi di noi non si è mai chiesto finora se l’avvento e l’ascesa di Facebook quale Social Media dominante in Italia sia da considerarsi un bene o un male?

Un recente studio del Pew Research Center sito a Washington, DC sembra far propendere l’ago della bilancia verso i risultati angelici provocati dai Social Network e in particolare da Facebook.

In particolare, quel che è sempre stato contestato fortemente alla creatura di Mark Zuckerberg è il fatto di essere uno strumento che a medio-lungo termine ha la tendenza a portare le persone a chiudersi totalmente in se stesse. Ebbene, dalla ricerca in questione quello che sembra essere l’orientamento degli utenti sarebbe di tipo contrario: l’utente-tipo di Facebook ha un orientamento decisamente più forte rispetto agli agli verso la costruzione di amicizie e relazioni di tipo forte e concreto, dimostrando allo stesso modo di voler partecipare in maniera maggiore a quella che è la vita pubblica e della società civile. Facebook quindi si dimostra essere un forte strumento socializzante, ma non solo: sempre stando a questa ricerca, chi utilizza Facebook ed i Social Media è mediamente più aperto a nuove conoscenze rispetto a chi non li usa, e ancora sarebbero davvero pochi i casi di concessione di amicizie a chi non si conosce nella vita reale.

Quanto di tutto questo è del tutto corrispondente alla realtà? Nessuno può oggettivamente dirlo. Ciascuno di noi può comunque fare sempre riferimento alla propria nuda e cruda esperienza personale, e cercare di trarre da questa le risposte quanto più adatte alle proprie caratteristiche. Come sempre, quindi, a ciascuno il suo libero giudizio.

« »