Quando ho letto questi dati, lo confesso, mi sono un po stupito, ma l’analisi effettuata utilizzando i servizi Pando non lascia spazio a dubbi: la connessione di rete più veloce del mondo si trova proprio in Europa dell’Est!

In realtà non ho mai pensato che la vecchia europa potesse essere un leader di settore. La mia idea era sempre stata quella che le reti più veloci si trovassero in Asia, e in effetti alcuni paesi di quel continente sono molto ben posizionati (la prima in classifica Corea del Sud, il Giappone ed Hong Kong), ma i primi europei a comparire sono Romania, Bulgaria, Lituania e Lettonia, con leggermente più defilata l’Ucraina.

A pensarci bene, i motivi di questo primato sono presto detti: aiutati da una geografia che ben si presta ad effettuare grandi lavorazioni, le nazioni dell’Europa Orientale subito dopo il periodo della Guerra Fredda hanno iniziato a lavorare su uno sviluppo infrastrutturale forte, capace di avere una chiara visione a medio-lungo termine di quelli che sarebbero stati gli innegabili vantaggi che tutte queste opere ed interventi avrebbero fornito.

Tutto il contrario che in Italia, insomma. A proposito, il nostro paese come si colloca in questa speciale classifica?  Siamo ad una velocità di download media di 336KBps, appena dopo il Portogallo, la Spagna, la Grecia e la Turchia. Insomma, non ci facciamo proprio una gran figura, anche se da noi l’annoso problema dei vincoli architettonici, archeologici e paesaggistici è un vero e proprio freno da sempre in questo senso. Per i più curiosi è anche presente online una mappa interattiva da poter visionare.

Scopriamo insieme comunque la seguente infographic sull’argomento, un grazie a Pando !

 

 

Articoli correlati:

« »