Svegliarsi il sabato mattina non è mai facile per nessuno. Ma quando si hanno stimoli diversi, la cosa può diventare persino invitante.

Questo è il caso di Codemotion Rome 2016, nuova puntata romana della manifestazione che grazie a Mara e Chiara ha assunto ormai una dimensione europea di tutto rispetto.

Panel di speaker di alto livello, stand ready made ma davvero, davvero facili da visitare e soprattutto pienamente fattivi grazie ad una scelta oculata dei nomi presenti, possibilità di imparare cose concrete e di aprire i contatti giusti in chiave lavorativa. Codemotion è tutto questo e anche qualcosa in più, che oggi in particolare mi ha colpito.

In genere nella Capitale gli speaker che parlano e gli espositori che mostrano i loro progetti e i propri prodotti sono più o meno sempre dello stesso giro. Sono rari i casi in cui questo circolo vizioso riesce a rompersi in modo forte e determinato, con l’entrata di aria fresca e persone nuove anche nel pubblico. Ebbene, la manifestazione di cui parliamo rappresenta proprio uno di quei casi. Tutto questo certifica ancora di più, se pure ce ne fosse ancora bisogno, la bontà del progetto.

Codemotion Rome 2016 - Panel

L’opinione di Davide Piccioli, studente partecipante a Codemotion del resto è la seguente:

Mi sto trovando bene in questo evento perché sembra essere un ambiente nuovo, amichevole, tranquillo, quasi una riunione tra amici. Ho trovato tantissime opportunità di conoscere sia nuove categorie professionali che gli interpreti di queste, con tante nuove possibilità come non avrei immaginato prima. Infine, ho fatto e sto facendo un lavoro pratico sul codice che viene esposto in maniera chiara, cosa che raramente finora ho trovato altrove

Sentito Davide ragazzi? Su, dalla prossima volta e ovunque vi troviate, let’s code everybody!

Articoli correlati:

« »