Molti operatori sanitari di ONG non sanno come comportarsi quando iniziano a partecipare a delle missioni all’estero riguardo le malattie potenzialmente trasmissibili. Questo problema si presenta come una teorica bomba ad orologeria per tutti i paesi occidentali dove molti vaccini non vengono richiesti e dove il rischio potenziale è quello della diffusione capillare di un qualsiasi tipologia di virus.

View full article »