Bemyguru - LogoQuando mi hanno presentato questa iniziativa, sono onesto e … non ci volevo credere.

Qualcuno di voi ha, infatti, mai sentito di una startup che crea un contatto diretto tra chi ha necessità di un serio consiglio in un settore, e chi quel consiglio è davvero in grado di darglielo, e il tutto … via telefono? Io mai prima di oggi. Eppure loro esistono.

Sono Bemyguru, e li abbiamo intervistati come spesso usiamo fare, questa volta andando un pò più in dettaglio del solito. Lascio allora il campo a Jegor, Gabriele e Gian Andrea e alle loro risposte ai miei quesiti.

Chi siete?
Siamo un gruppo di professionisti che vuole aiutare altri professionisti a trovare esperti preparati che diano loro consigli preziosi utili alle loro specifiche necessità.

Jegor Levkovskiy
Competenze trasversali tra marketing e programmazione. In 7 anni da freelance nell’ambito della comunicazione, ha coordinato team che seguivano progetti di comunicazione multimediale per medie e grandi imprese. La passione per la tecnologia ed il marketing, negli ultimi 4 anni lo hanno portato a divenire innovation manager in una software house veronese che crea strumenti innovativi per il marketing. Questa posizione lo ha messo nella condizione di seguire il maggior numero possibile di eventi italiani per startup, sia come partecipante che come organizzatore o coach, per cercare le migliori startup con le quali instaurare collaborazioni.
E’ grazie all’osservazione attenta e costante di questo ecosistema che ha colto la necessità diffusa di uno strumento come Bemyguru.

Gabriele Mamoli
Sto finendo l’ultimo anno di università in comunicazione, durante questi anni ho appreso le competenze e basi come designer. Avendo un passato da informatico (superiori) sono sempre rimasto innamorato della tecnologia. Il mio viaggio alla scoperta delle startup, il mondo dell’innovazione e l’imprenditoria è iniziato ormai circa un anno fa partecipando a diversi hackathon e in ultimo Startup Weekend Verona.
Durante questi eventi mi sono focalizzato in tutta quella parte di sviluppo di interfacce per applicazioni e web, supportato da mentor che mi hanno indirizzato e aiutato ad ottenere risultati prima impensabili. Apprendere in pochi ore (spesso 24h) quelle che per me sono risorse essenziali e che senza contaminazione molto probabilmente non avrei mai raggiunto oppure dedicato giorni se non mesi di tempo. Tutto questo risulta importantissimo ecco perchè ho visto subito del potenziale in Bemyguru.

Gian Andrea Fanella
Conseguito il master in business administration, presso ESCP Europe, che mi permette di lavorare per aziende internazionali in Europa, apro una galleria d’arte a Miami con due soci. Da lì inizio la mia carriera imprenditoriale che mi permette di partecipare a diversi progetti multiculturali. Apro infine un’azienda a Londra (artmediadesign), di cui ancora oggi sono partner, nella quale investiamo le nostre conoscenze per lo sviluppo di idee innovative.
Bemyguru è principalmente uno strumento che userei con i nostri clienti, ed in questo spirito che continuiamo a svilupparlo.

Chi è Bemyguru cosa fa e con quali obiettivi nasce?
Bemyguru mette in contatto chi ha bisogno di consigli con una comunità di esperti in business, marketing, design, gestione delle risorse umane, programmazione, ed altri campi che coprono prevalentemente l’imprenditoria digitale. Permette di trovare la soluzione migliore ad un problema specifico in modo davvero semplice: via telefono.
Gli attori del nostro servizio sono due: guru e clienti.
L’obbiettivo di Bemyguru è quello di rendere più facile e più veloce possibile l’accesso a conoscenze e a persone, che altrimenti richiederebbe molto tempo oltre a cospicui investimenti (incontri, corsi, spostamenti, biglietti per eventi, ecc…).
Ciascun guru decide la propria tariffa oraria, di cui riceverà l’85%, altrimenti può scegliere di devolvere il guadagno in beneficenza, in tal caso devolveremo il 100% all’ente che il guru ha indicato.
Gli utenti possono cercare nella directory gli esperti in base alle loro esperienze e qualifiche, prenotare una chiamata e ricevere aiuto pagando per la sola durata effettiva della chiamata.

Come funziona?
In poche parole il sistema funziona così: il guru scegli il costo orario (da 60€ a 900€), le persone prenotano una chiamata fornendo 3 alternative temporali. A questo punto il guru sceglie quella che ritiene più comoda e al momento che hanno stabilito, il sistema li chiama entrambi e li mette in contatto. Il numero personale di entrambi non è mai in chiaro l’unico numero che vedono è quello del nostro centralino.
Se vuole il guru può scegliere che i ricavi vadano in beneficenza, tra le onlus che abbiamo selezionato (ora son 3, ma ne stiamo aggiungendo altre).

A chi si rivolge?
Bemyguru aiuta gli imprenditori ed i top manager ad essere più produttivi: crediamo fortemente che Bemyguru sia il miglior modo di spendere 30 minuti per risolvere un problema a cui si faticava a dare una risposta.
Per diversi motivi, è esponenzialmente più efficiente di altri metodi utilizzati per reperire informazioni utili.
Abbiamo immaginato di poter aver accesso alle persone più preparate, la maggior parte delle quali sono imprenditori di grande successo, tramite una veloce chiamata al telefono. In Italia questa possibilità non esisteva. Allora l’abbiamo creata.
Pensiamo che questa compagnia possa essere un game changer. Specialmente per qualcuno che sta creando la sua prima azienda o deve prendere decisioni in un ambito che non conosce alla perfezione, un network solido che lo supporti può essere la chiave di volta del successo.

Qual è il vostro modello di business?
La missione del marketplace si basa sul creare valore per i guru. Cerchiamo di fornire loro un servizio così comodo ed efficace che difficilmente una volta usato utilizzeranno altre piattaforma.
Molti guru che stiamo coinvolgendo lo ritengono un sistema utile per:

  • Mantenere tutti gli incontri più corti ed efficienti possibili: quando la gente paga per minuto tende ad arrivare al punto. Le domande sono fatte in maniera veloce e succinta. Aumentando l’efficienza del trasferimento di valore, tutti vincono.
  • Aumento del personal branding: essere accreditato come esperto in determinati campi e stabilire un valore alla tua professionalità che può essere devoluto in beneficenza in maniera particolarmente semplice.
  • Semplicità di pagamento e raccolta: una volta finita la conversazione, si riceve un email con il riepilogo che include quanto guadagnato e la fatturazione non avviene da diversi clienti ma da uno solo Noi. E’ Bemyguru che ti paga sempre.
  • Eliminare tutte le componenti non necessarie: no lunghi caffè, no tempi di viaggio. BemyGuru funziona da telefono. Niente eleganterie ma effettivo.
    Come piattaforma noi prendiamo il 15% della chiamata ma se si sceglie di devolvere in beneficenza, ci associamo, e quindi l’intero importo va all’ente benefico.

Che difficoltà avete incontrato nel realizzare il vostro progetto? Come le avete risolte?
Abbiamo incontrato le tipiche difficoltà di ogni startup: creazione di un buon team che lavori bene insieme, continuare a mantenere un impegno costante dal giorno zero senza vacanze e concentrarsi su le cose importanti per i nostri clienti ora lavorando a testa bassa solo su quelle, senza lasciarsi distrarre dalla voglia di sviluppare applicazioni “nice to have” ma che non sono prioritarie adesso.

Qual è stato il vostro iter?
Siamo partiti a luglio e nel giro di due settimane avevamo la piattaforma funzionante e dotate delle funzioni minime che ci servivano per validare l’idea. Tuttavia abbiamo deciso comunque di partire ufficialmente a settembre ipotizzando che nel mese di agosto sarebbe stato più difficile sia perchè il matching della disponibilità guru/advice-seeker sarebbe stato più complessa sia perchè statisticamente in quel mese ci sono molte meno persone su la rete per motivi professionali. Questo ci ha dato il tempo sia di cercare e trovare nuove soluzioni tecnologiche per abbassare i nostri costi operazionali sia di poter parlare con tutti i primi guru personalmente.
Ora che abbiamo creato una buona community di guru ci concentreremo a portare gente interessata a parlare con esperti su la piattaforma.

Che ruolo ha la rete nel vostro business?
Nel nostro business più che in altri la rete è fondamentale.
L’ambiente startup è piccolo rispetto a tanti altri settori, molto frammentato. Questo rende difficile a chi non fa parte del settore

Quali sono le competenze necessarie per avviare una startup e come si costruiscono?
Avviare una startup richiede certamente tanto impegno e competenze che vanno dal marketing, all’assumere personale , dal burocratico amministrativo alle competenze fiscali e di finanza. Per non parlare di tutte una serie di soft skills che chi lavora in startup deve sviluppare. Ma se oggi qualcuno mi chiedesse “voglio aprire una startup cosa mi serve?” gli risponderei “tanta passione… per il resto c’è Bemyguru”.

 

Bemyguru è un marchio noto su alcuni dei maggiori portali del mondo digitale già da qualche tempo ed è presente su LinkedIn, Twitter e Facebook.

Iniziate ad esplorarlo, non ve ne pentirete!

« »