Continuiamo il nostro viaggio all’interno del mondo delle startup innovative con una che, a quanto sembra, ce l’ha fatta davvero.

AppsBuilder, realtà unica nel suo settore, permette di utilizzare un pannello unico per riuscire a creare delle applicazioni native e dei siti internet in modalità mobile totalmente personalizzabili e che siano perfettamente compatibili con i principali strumenti che il Mercato mette a disposizione, quali iPhone, iPad, Android e WebApps HTML5.

Tutto questo avviene anche grazie alla piattaforma Cloud Publishing e e agli strumenti di Web Marketing che la ditta mette a disposizione di tutti i suoi clienti.

Abbiamo intervistato a questo proposito Andrea Tondo e Luigi Giglio, ed ecco le loro risposte:

 

Che tipo di aziende si rivolgono ad AppsBuilder, con che fini e per quale pubblico? Come si inseriscono le app nella loro strategia aziendale?

Le app possono essere considerate come il principale strumento di client retention e CRM per le PMI. Queste ultime sono ormai consapevoli dell’impatto che la rivoluzione mobile ha avuto sui brand e stanno quindi investendo risorse sempre maggiori sulla creazione di una propria immagine mobile attraverso app e siti mobile.
Le app sono, inoltre, uno strumento altamente efficace per interagire con la propria base utenti e accrescere la qualità delle attività di customer care offerte ai clienti.

 

Quali sono i vantaggi delle app per produttori e consumatori?

Grazie a pop-up promozionali e notifiche push, gli utenti possono essere costantemente aggiornati sulle ultime novità di un’azienda specifica; inoltre possono godere dei benefici di un canale di comunicazione diretto con le aziende.
Le app garantiscono anche un accesso diretto e prioritario ad informazioni, offerte e coupon riservati agli utenti mobile e duque non pubblicizzati attraverso altri canali.
Dal punto di vista dei proprietari di un’app, costruire la propria immagine mobile si traduce in maggior visibilità del brand, canali di vendita addizionali e geolocalizzazione dei propri servizi tra clienti esistenti e potenziali.

 

Come è cambiato il mercato delle app e quali sono le tendenze del momento?

Le app sono diventate un efficace strumento di CRM, in quanto usate da un numero sempre crescente di professionisti e PMI per aumentare la client retention e migliorare la qualità del proprio customer care. Se erano viste in passato come una semplice vetrina per le aziende, oggi le app costituiscono un canale di comunicazione bidirezionale tra aziende e clienti, con notevoli ritorni in termini di profitti e fedeltà al brand.
Uno dei trend più in voga del momento nel settore mobile è rappresentato dal mobile commerce, che è cresciuto del 81% nel 2012, con cifre destinate a crescere in futuro (eMarketer prevede $87 miliardi di acquisti mobile entro il 2016, ovvero il 27% in più rispetto al totale delle transazioni e-commerce).

 

Miglior cosa non si può fare se non quella di augurare ad AppsBuilder di continuare sulla splendida strada costellata di successi seguita finora!

Potete seguire le attività di AppsBuilder tramite il sito internet e in particolare il blog aziendale, la pagina Facebook, la pagina Linkedin e la pagina Twitter.

Articoli correlati:

« »