Pubblicità di una farmacia che stimola l`analfabetismo funzionaleL`analfabetismo funzionale è un problema sempre più diffuso su internet purtroppo. Possiamo aggiungerlo ormai alla lista delle dipendenze che internet ha generato nella mente degli esseri umani, portandoli ad esprimere le loro peggiori bassezze identitarie in contesti dove si sentono liberi di farlo, quando invece di persona non si sarebbero mai permessi certe espressioni da Terzo Mondo.

Allo stesso tempo, è anche vero che tutto questo non si genera quasi mai da solo, ma viene quasi sempre provocato da slogan, frasi, messaggi pubblicitari che con il loro non tenere conto di quella che è la deontologia professionale, la morale e l`educazione arrivano proprio a toccare direttamente quei bassi istinti di cui parlavo poco fa.

Cosa non si farebbe per qualche like su Facebook e per fare un pò di traffico, in fondo?

Esempio tra i peggiori in questo senso che possiamo citare è quello generato dal 1 Settembre scorso in poi da parte di una farmacia nei sobborghi di Napoli.

Questa farmacia ha lanciato una serie di messaggi sulla propria pagina Facebook andando a cercare la reazione degli utenti, sovente come detto vittima di una dipendenza che genera in loro l`analfabetismo citato. Uno di questi messaggi è quello rivolto all`unico farmaco contro gli stupratori, da loro così definito un paio di forbici per tagliare la carta. Ebbene, al contrario di quello che ci si sarebbe dovuti e potuti aspettare, il messaggio ha ricevuto più di 1500 like e soprattutto una serie di commenti che definire coloriti sarebbe un eufemismo, ve ne copio qui qualcuno per farvi capire i toni che sono comunque quasi sempre gli stessi:

 

Commenti unico farmaco contro gli stupratori - esempi

 

Basti pensare che il riferimento più diffuso in assoluto è quello al fatto che le forbici non sarebbero adeguate per fare l`operazione di cui la pubblicità parla.

Solo dopo 3 giorni pieni qualcuno di illuminato, una persona che conosco bene, nota lo spot e interviene dicendo:

 

Orrenda iniziativa. Cavalcare l’orrore di uno stupro per farsi pubblicità. Vergogna.

 

Da quel momento le cose sembrano cambiare e non si trova più un commento inneggiante ad azioni modello ISIS, ma si trovano pochi e sporadici commenti schifati, e anche le reviews sulla farmacia cambiano di tono, passando da 5 stelle ad 1 stella. Salvo poi essere incredibilmente arricchite in 1 ora e mezzo circa con 10 nuove reviews a 5 stelle fabbricate dopo essere rimasti scottati per i commenti ricevuti.

Il popolo reagisce agli stimoli, e quando il tono e il numero di questi cambia orientamento, lo induce a pensare e riflettere bene su quello che si sta dicendo e/o facendo.

In conclusione, credo di aver visto raramente in vita mia un così chiaro e trasparente caso di analfabetismo funzionale sui social media.

Alla farmacia consigliamo di cancellare al più presto quello slogan dannoso e capace di far perdere clienti anche alla migliore delle strutture, se non anche di generare danni peggiori.

A chi lo ha creato consigliamo invece di riflettere bene su quale sia il valore della propria professione, perchè come detto da altro amico sempre nei commenti:

 

 La dignità, il rispetto e la civiltà non valgono qualche migliaia di Like

 

e far produrre reviews da 5 stelle a raffica dalle persone che si conoscono come sta succedendo ora non aiuta, anzi peggiora solo le cose perchè così ci si rende ridicoli.

 

Articoli correlati:

« »