Spesso tutti noi amanti del mondo dei Social Media perdiamo di vista quali possono essere i tanti rischi e pericoli insiti nell’uso di questo tipo di strumenti.

E’ notizia di poco fa grazie al sempre aggiornatissimo Mashable e alla brava Lauren Indvik la storia dell’uomo che ha aggredito in Texas la propria moglie, prendendola per i capelli e riempiendola di pugni solo perchè non aveva fatto Mi Piace sul suo ultimo status, che riguardava l’anniversario della morte della madre. L’uomo, sotto la spinta dell’alcool, è stato poi arrestato dagli organi di sicurezza la sera stessa, e sarà processato il 22 Dicembre.

Una delle parti del lavoro di Web Totale è proprio segnalare casi come questo di uso anomalo che si fa di mezzi che altrimenti non potrebbero creare alcun danno o problema.

Se conoscete dei casi simili e della stessa gravità successi in Italia, segnalateceli pure e ne parleremo, e non scordate di contattare la Polizia Postale, l’organo preposto nel nostro paese a controllare tutti gli usi impropri dei Social Media. La Polizia Postale è anche su Facebook con una sua fan page che contiene tra le altre cose tutti gli indirizzi utili per orientarsi in questo senso – ovviamente sperando sempre che nessuno di noi ne debba avere alcun bisogno!

Articoli correlati:

« »