Vi ricordate il nostro articolo su AirHelp, società fondata nel 2013 da Henrik Zillmer e Nicolas Michaelsen con dentro anche il nostro Danilo Campisi come Head of Online Marketing?

Ebbene, i ragazzi sono riusciti nella non semplice operazione di chiudere un round da $12 millioni con investitori del calibro di Khosla Ventures, Evan Williams, Naval Ravikant, Jimmy Cayman e Galvanize Ventures, oltre all’italiana U-Start e tanti altri.

La cifra in sè anche se alta non è di quelle folli, ma nessuno era mai riuscito a ricevere tanto denaro per una società che basa la propria attività sulla giustizia come servizio. Tutto ciò sottolinea come stia crescendo l`attenzione del Mercato riguardo un tema che sta sempre più a cuore ai tantissimi che prendono aerei spesso e volentieri, sia per lavoro che per il proprio piacere personale. Questo fiume di soldi sarà usato per facilitare le procedure di difesa dei passeggeri in volo e allo stesso tempo per rendere ancora più forte finanziariamente AirHelp stessa. A puro titolo esemplificativo, basti pensare che fino ad oggi AirHelp ha ottenuto 85 milioni di dollari in risarcimenti per un totale di 900.000 passeggeri in tutto il mondo. Numeri che rendono bene l`idea della realtà di cui stiamo parlando, una società presente in 19 paesi che usa per fornire il proprio servizio 230 persone che parlano in totale 13 lingue.

 

Danilo Campisi e il team di AirHelp Italia

 

Se volete saperne di più, visitate il sito internet di AirHelp Italia.

« »